Il glucosio è la principale fonte di energia

Il fatto è che il corpo umano ricava l’energia dai grassi e dagli zuccheri. Ma il cervello ha bisogno solo di glucosio. Il corpo umano funziona con gli zuccheri come carburante: il glucosio è la principale fonte di energia. Tutti i carboidrati che entrano nell’organismo vengono convertiti in glucosio. Entra nel flusso sanguigno e si diffonde in tutto il corpo, fornendo al metabolismo l’energia necessaria per il processo. Attraversando la barriera emato-encefalica, il glucosio arriva senza ostacoli al cervello.

Il cervello lavora 24 ore su 24, ha bisogno di molto glucosio e non è facile immagazzinarlo. Ed è possibile eliminarlo dagli alimenti. Pertanto, il glucosio è necessario per la normale attività mentale umana. Se il livello scende, l’organismo si è adattato a convertirlo in fruttosio, lattosio e altri zuccheri.

Ma non è necessario affrettarsi a discutere di torte o altri oggetti. Il glucosio arriva senza ostacoli al cervello solo quando è necessario. Quando il glucosio è in eccesso, si accumula nell’organismo sotto forma di peso in eccesso. Il glucosio che entra nel cervello, ma non viene immediatamente utilizzato, viene convertito in glicogeno. Si tratta di una riserva minima di energia, che dura poco, fino al pasto successivo. Quando la quantità di carboidrati ingeriti diminuisce, questa riserva si esaurisce gradualmente. Quando è esaurito, l’organismo inizia a bruciare i grassi alimentari e a sintetizzare i corpi chetonici. I corpi chetonici sono l’unica fonte di energia alternativa possibile per il cervello.

Le persone che seguono una dieta a basso contenuto di carboidrati consumano più grassi, limitano i carboidrati e le fibre, costringendo l’organismo a bruciare zuccheri e grassi. Ma questo è uno stato piuttosto estremo per il corpo. È un elemento estremo per il cervello, che ha bisogno di almeno il 30% della sua energia dal glucosio. L’inedia prolungata del cervello porta a un’alterazione delle funzioni cerebrali e all’ipoglicemia (un brusco calo dei livelli di zucchero nel sangue). Mantenere quotidianamente livelli sufficienti di glucosio nell’organismo è essenziale per una buona salute.

Una dieta corretta richiede alimenti che siano fonti di glucosio. Sono esclusi da questo gruppo i carboidrati non salutari come il pane bianco, il semolino e lo zucchero. Barbabietole, cipolle, ravanelli, tacchino, uva, kiwi, uva sultanina, datteri, miele e sciroppo d’acero contengono molto più glucosio. Come si determina la quantità di glucosio necessaria all’organismo? Una persona media ha bisogno di circa 62 grammi di glucosio al giorno, pari a 250 kcal. Ma deve essere un prodotto a base di glucosio, non di zucchero. Ad esempio, 3 cucchiai di miele sono la norma giornaliera.

È molto importante non restituirlo quando si consuma zucchero per rimanere in salute. I livelli di zucchero nel sangue devono essere mantenuti a un livello adeguato affinché il cervello sia stabile. Alti livelli di zucchero sono già una minaccia per il cervello. È meglio sostituire lo zucchero con una fonte sana di glucosio per prevenire il diabete e la demenza. L’indice glicemico, una misura dei livelli di zucchero nel sangue di un prodotto, può essere d’aiuto. Un basso indice glicemico corrisponde a prodotti che aumentano leggermente i livelli di zucchero nel sangue. Alto – molto alto. Il secondo indicatore utile del carico glicemico – mostra il livello di fibre e la velocità di assorbimento dello zucchero nel sangue.

Tra gli alimenti più pericolosi per l’uomo ci sono: bevande zuccherate, succhi di frutta, bignè, dolci e caramelle e pasticcini. Gli alimenti ricchi di fibre e carboidrati complessi sono considerati ottimali: ciliegie, pompelmo, zucca, carote, lenticchie, fagioli, legumi e avena integrale. Chi è goloso di dolci dovrebbe mangiare cibi ricchi di fibre. Non solo regola i livelli di zucchero nel sangue, ma favorisce anche una buona digestione. La frutta e la verdura sono note per essere benefiche per l’organismo grazie al loro contenuto di fibre solubili e insolubili. E se siete golosi, potete concedervi un cioccolato fondente ricco di cacao o dei popcorn. Per una buona funzione cerebrale, gli esperti consigliano di concentrarsi su alimenti a basso indice glicemico e a basso carico glicemico.